Ispessitore – Disidratore modulare

Questa nuova gamma di macchine fornisce una soluzione al problema sempre più attuale dell’ispessimento e della disidratazione dei fanghi. Rappresentano sicuramente una valida alternativa alle macchine attualmente utilizzate come, ad esempio, il tradizionale ispessitore dinamico. L’ispessitore – disidratatore è stato sviluppato in due differenti versioni: il modello X-RA, e il modello X-RAD, entrambi modulari.

Il modello X-RA e composto da un reattore per la flocculazione e da un addensatore dinamico.

Nella versione X-RAD viene installato, in aggiunta a quelli precedenti, il modulo per la disidratazione meccanica dei fanghi. Il modulo per la disidratazione meccanica dei fanghi può essere installato anche in un secondo momento, e permette di evitare il fermo impianto. Infatti, nel caso in cui X-RAD sia installato in combinazione ad un’altra apparecchiatura per la disidratazione dei fanghi (ad es. centrifuga, nastro pressa..), e che quest’ultima necessiti di una manutenzione (ordinaria o straordinaria), il terzo modulo andrà a sostituire la funzione di quello in manutenzione.

X-RA e X-RAD hanno all’interno del tamburo una coclea con albero a sezione conica. Prima del tamburo avviene la flocculazione grazie all’aggiunta del polielettrolita nel fango, che successivamente raggiunge l’ispessitore dinamico. In questo modulo ugelli di lavaggio ad alta pressione mantengono costantemente pulito il vaglio (condizione necessaria e indispensabile per il risultato), che solitamente è di tipo wedgewire. A richiesta, installando un sistema di ugelli autopulenti, è possibile utilizzare come acqua di controlavaggio quella recuperata dalla tramoggia di raccolta, posizionata sotto la zona di drenaggio. A seconda delle concentrazioni di fango in ingresso, questo tipo di macchina può arrivare a gestire una portata di fango in ingresso fino a 25-30 m3/h.
I principali materiali di realizzazione sono l’acciaio Inox AISI 304 e l’acciaio Inox AISI 316, a richiesta, può essere fornito in aggiunta il sistema di preparazione e dosaggio del polielettrolita (nella versione con serbatoio e vasche in acciaio Inox o in polietilene), può essere incluso il quadro elettrico di comando e possono essere studiate personalizzazioni a richiesta del cliente, in modo da rendere le macchine adattabili a qualsiasi impianto esistente e non.

I principali vantaggi sono:

  • Costi di installazione e di gestione contenuti;
  • Modello completamente chiuso e compatto che limita odori e, in generale, l’impatto ambientale nel luogo in cui viene installata;
  • Consumi energetici ridotti per il suo utilizzo;
  • Le macchine non presentano alcuna zona o area soggetta ad usura derivante dallo sfregamento di parti metalliche e quindi i costi di manutenzione e gestione risultano in generale particolarmente ridotti.

 

PRINCIPALI APPLICAZIONI:

Le tipiche installazioni dell’X-RA sono quelle a monte di una centrifuga, di una nastro pressa, o di qualsiasi altro macchinario per la disidratazione dei fanghi e, visti gli alti rendimenti che l’X-RA può garantire, installarla prima di questi eventuali macchinari, ottimizza il processo.

Nella versione X-RAD, con l’aggiunta del modulo per la disidratazione meccanica dei fanghi, la macchina può essere utilizzata per impianti di tipo industriale o civile, con dimensioni medio/piccole, come soluzione unica evitando così l’utilizzo di altri sistemi per la disidratazione.

Modello

X-RA e X-RAD

CATEGORY
Trattamenti Fanghi