Filtro a pressione

DESCRIZIONE

I filtri a pressione trovano applicazione quando l’acqua deve essere depurata da sostanze solide meccanicamente filtrabili, come intervento di affinamento della qualità dell’effluente finale dopo i trattamenti chimico-biologici delle acque di scarico o come completamento del processo di chiarificazione del trattamento delle acque superficiali per usi potabili o industriali. L’impiego di questi filtri consente la rimozione dei solidi sospesi e conseguentemente del fosforo e del BOD associato agli stessi, l’abbattimento della torbidità, di cattivi odori e sapori e di metalli come ferro e manganese.

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE E FUNZIONAMENTO

Il filtro è composto da un serbatoio cilindrico in acciaio diviso in tre sezioni. L’acqua da filtrare, mediante un tubo distributore, viene immessa nella camera di filtrazione per poi percolare attraverso il letto filtrante, composto da sabbia quarzifera o carboni attivi. Opportuni diffusori in plastica disposti nella camera di raccolta provvedono a far confluire l’acqua nella zona sottostante in cui è posizionata la tubazione di scarico, che invia il liquido all’utilizzo. L’avviamento del controlavaggio, per mezzo di una miscela acqua/aria immessa ad alta pressione dal fondo del filtro, avviene automaticamente a prefissati intervalli di tempo. La programmazione della frequenza del controlavaggio può essere opportunamente regolata in base alla lettura dei manometri posti sull’entrata e sull’uscita del filtro, dove sono rilevate le progressive perdite di carico dovute all’intasamento del letto filtrante. I diffusori in plastica assicurano il drenaggio uniforme dell’acqua filtrata nonché l’uniforme distribuzione della miscela aria/acqua di controlavaggio. È possibile provvedere all’automatizzazione informatica del ciclo tramite telecontrollo. L’esecuzione standard prevede lamiere e profilati in acciaio al carbonio protetto esternamente con ciclo di pittura epossidica ed internamente con smalto epossidico ad alto spessore per uso alimentare; uno o più passi d’uomo, supporti di appoggio, golfari di sollevamento, valvole, diffusori, manometri, tubazioni d’ingresso e d’uscita opportunamente flangiate. Le parti metalliche costituenti il filtro sono realizzabili anche in acciaio inox.

Modello

X-PF

CATEGORY
Trattamenti Terziari